a colazione c'è sempre spremuta d'arrangiati

theantidote:

Italians Do It Better

(Fonte: dinklage)

“Non era la mia giornata. Né la mia settimana. Né il mio mese. Né il mio anno. Né la mia vita. Accidenti.”

—   C. Bukowski (via buiosole)

(via rettabaleno)

ormai è passato tanto tempo da quando il mio umore era dettato dall’andatura del nostro rapporto. ormai credo d’aver fatto qualche passo avanti che mi allontana da te. e allora com’è che se c’è “manhattan” in tv mi assillo chiedendomi se anche tu lo stai guardando, o chissà cosa stai facendo, a cosa stai pensando adesso?

Mi sono rotta il cazzo perché poi non si dorme più. Si sta svegli finché non muore la speranza, maledetta stronza che non muore mai, mentre io vorrei dormire.

non importa, ciò che conta è che mi pensi qualche volta,
che tu mangi, che non pianga, che non siano violentati dalla vita,
perché tanto è limitata, i tuoi occhi di smeraldo.

e non ci lasceremo mai, e anche se fosse
sarà il tempo, non sarà l’eternità.
ed abbi cura un po’ di te, e se ti svaghi o mi tradisci
lo capisco, sai?

è l’amore mio per te.
perché quando poi l’apocalisse arriverà
tu ritrovi un altro me e la vera libertà.

le amiche dell’amica. le conosco da venti minuti e già le vorrei morte affogate.

per sentirmi più lontano da voi.

(Fonte: Spotify)

chi sparisce anche se vorrebbe restare e di chi resta anche se vorresti sparisse.

dove è finita, dove è fuggita, dove è sparita la primavera?
là, vorrei esser là, dovrei esser là, vorrei esser là dove sei tu.